Led esterno e auto start per xiaomi YI

Led Esterno e Avvio automatico One Button per Xiaomi YI

Necessità: Ho la necessità di sapere che la camera sia accesa e funzionante senza guardarla (montata su casco). Nessuna intenzione di usare telecomandi per non compromettere la durata della batteria.

Scopo: Ottenere un led esterno con cavo lungo quanto si vuole, abilitare una funziona (video/foto) all’accensione senza premere alcun tasto.

Livello difficoltà: medio/alto

Necessario:
1) cacciavite piccolo da orologiaio
2) saldatore stagno
3) stagno
4) un ago
5) guaina termorestringente
6) 1 led piccolo, da 2mm
7) cavo di piccola sezione
8) colla epossidica (bi componente)
Apporteremo prima delle modifiche all’hardware per aggiungere il nostro led, purtroppo avere un led che indichi lo status della cam e non solo se è accesa o meno, comporta un rischio molto più elevato, non avendo alcun bus di uscita siamo costretti a intervenire direttamente sulla scheda principale, ho quindi optato per avere un led che si accende quando la cam viene accesa e poi tramite modifica software ho fatto in modo che dopo N secondi dal boot la camera inizia da sola a registrare o fare foto.

Innanzitutto apriamo la cam, smontato la parte frontale che è semplicemente chiusa a pressione

Andiamo adesso a rimuovere la parte posteriore del case svitando le 4 viti come da foto

Estraiamo adesso tutto l’integrato dalla cover, stando attenti a non rovinare la striscia comandi del bottone superiore, vedi foto sotto
Fatto questo, siamo pronti a intervenire sulla nostra action cam.
Per facilitare la saldatura, se non avete un saldatore stagno a punta molto sottile potete bloccare un ago al vostro saldatore in modo da avere molta più precisione.
Come risaputo il corpo macchina e le porte usb/hdmi sono la massa che va al negativo della batteria, quindi ho scelto di prendere dalla porta USB il negativo, mentre il positivo serve prenderlo da qualcosa che riceva corrente solo a cam accesa….ho cosi’ usato il + del led posteriore.

Nel saldare i cav, assicuriamoci che non superino la linea massima di ingombro in modo da poter poi chiudere il case senza compromettere il nostro lavoro. Come potete notare ho saldato al contrario il contatto al positivo in modo da poter lavorare meglio e uscire in sicurezza il cavo.
Io lascio sempre il positivo più lungo in modo da riconoscere a a cam chiusa dove saldare il led.

Smontiamo adesso dalla cover posteriore della nostra action cam il copriled trasparente rimuovendolo con una pinzetta. Se rimosso correttamente e conservato, possiamo riportare in qualsiasi momento la cam alla sua forma originale.
Io utilizzo la guaina termorestringente per assicurare il corretto isolamento devi cavi, messa una per cavo più una più larga che li unisca e non ne consenta il movimento.
Rimontiamo il case posteriore e avremo questo risultato:
Io ho messo della guaina anche dentro il foro passante, e poi ho aggiunto un po di colla bicomponente (epossidica) per bloccare il tutto.
Il motivo della scelta di questo tipo di colla è che non si toglie da sola ma nel momento in cui vogliamo rimuoverla possiamo farlo scaldandola leggermente.

Saldiamo adesso il led al potivo, che io ho lasciato più lungo di pochi cm per essere facilmente riconoscibile. Essendo la tensione molto bassa, non abbiamo bisogno di mettere alcuna ressitenza.
Saldiamo il cavo del positivo al positivo del led, che di norma è la parte più lunga. La massa alla massa e isoliamo i cavi con la guaina come abbiamo fatto all’interno

Rimontiamo adesso la nostra action cam stando sempre attenti a inserire correttamente i comandi superiori e il microfono. Mi sono aiutato con il cacciavite usato per le viti nell’accompagnarli all’interno dell’alloggiamento e per quanto riguarda i comandi superiori, allargando con le dita leggermente il case per far si che entrasse facilmente.
Prima di serrare le viti, assicuratevi che funzioni tutto montando la batteria. ATTENZIONE, la batteria funziona soltanto se ben pressata quindi tenete premuta la batteria al corpo macchina con le dita. Verificate anche che i comandi superiori siano correttamente entrati nella loro sede facendo partire la registrazione.

Se tutto è ok, richiudete la cam e connettetelo al computer con cavo usb.

Ciò che andremo a fare adesso è dare delle istruzioni alla cam.
Nel mio caso, monto 2 telecamere sul casco, una fa video e l’altra scatta foto in time-lapse.

Accendetela in modo che il pc veda come disco esterno e create questo file con un qualsiasi editor di testo.
Assicuratevi che il file abbia l’estensione corretta e non sia un .txt altrimenti viene totalmente ignorato.
Potete anche usare notepad su windows, impostando come formato “tutti i files”
Creiamo un file con nome “autoexec.ash” e inseriamo i seguenti comandi al suo interno:
##Inizio configurazione personalizzata
#Dico alla cam di aspettare 10 secondi
sleep 10
#Dico alla cam di attivare la seguenza di timelapse.
t app key shutter
##fine configurazione personalizzata
IMPORTANTE: se da app configurate la vostra cam per fare video e volete che parta a video e non in time lapse, il comando sarà:

t app key record

Se volete che faccia time-lapse, usate la prima configurazione e ricordate di impostare da app la cam come photo al boot, altrimenti non funzionerà.
Per eliminare l’autostartup potete: eliminare il file .ash, o commentare (metere un # prima di ogni comando).

Copiate e salvate questo file nella root della vostra SD, ovvero al livello più alto e non dentro altre directory.

Salvato, spegnete e scollegate la cam…accendete…e godetevi la modifica.

Per info, aiuto o qualsiasi cose: gtabacco@gmail.com
Ma ricorda: stai chiedendo una CORTESIA, non è il mio lavoro aiutare o fare queste modifiche, quindi sii educato e aspettati qualche giorno di attesa per una risposta….se queste condizioni non ti stanno bene, Ciao stai bene!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: